Book Tag

floral-line

Buona sera ragazzi e ben venuti in un nuovissimo Book Tag. Ho ricevuto questa nomina qualche giorno fa, ma tra un impegno e l’altro non ero mai riuscita a concluderla.
Ma finalmente eccola qui e vorrei ringraziare la dolcissima Mirta di Secret Life of a Potter Head Girl, per aver pensato ancora una volta a La stanza di PluffaCalderone.
Direi che possiamo dare il via a questo Book Tag, con 10 domande inerenti al mondo libresco:

1 – Hai mai faticato ad approcciarti a un libro famoso che tutti hanno adorato?

3979883_253036

Per il corso di scrittura creativa che ho fatto quasi due anni fa, il docente ci disse di leggere il Grande Gatsby in quanto rispecchia il modello di “Romanzo”.
Durante la lettura, però, mi sono trovata molte volte in difficoltà. Non tanto a livello di scrittura, che è davvero semplice e scorrevole, ma a livello di storia. Molti punti sono davvero lunghi e noiosi, il che mi ha reso complicato procedere con la lettura.
Voglio comunque dare una seconda possibilità a Scott Fitzgerald, in quanto mi è stato consigliato da una mia cara collega di lavoro Tenera è la notte.

2 – Quale autore poco conosciuto consiglieresti di leggere?

floodfundraiser1

In questo periodo ho consigliato spesso sulla pagina Facebook, l’autore di graphic novel Graig Thompson. L’ho scoperto leggendo per la prima volta Blankets e da lì me ne sono perdutamente innamorata. Thompson è un artista incredibile, i suoi disegni hanno la capacità di trasmetterti emozioni diverse, che caratterizzano in maniera unica la lettura dell’intera graphic novel. Ha questi tratti romantici e fiabeschi, che ti fanno innamorare con facilità della storia che sta raccontando in quel momento. Non importa che genere di storia sia, d’amore, di guerra, di sofferenza, di amicizia o di abusi… Craig Thompson con i suoi disegni semplici, ma allo stesso tempo morbidi e fantastici non possono che coinvolgerti e stravolgerti totalmente.
Oltre alle qualità artistiche, Thompson propone al pubblico delle storie autentiche e genuine, che rimangono impresse nella memoria e lasciano il segno proprio nel profondo. Dal primo amore adolescenziale, fatto di dubbi e voglia di lasciarsi andare raccontato in Blankets; a realtà crudeli e attuali quali gli abusi, la povertà e la schiavitù presenti nei territori Islamici raccontati in Habibi.
Continuerò a consigliarlo a gran voce a chiunque, perché ne vale assolutamente la pena.

2811555-blankets04

3 – Esiste un libro che hai comprato solo per la sua copertina?

Verso novembre dell’anno scorso avevo visto un’edizione Deluxe splendida della BURm di Moby Dick di Herman Melville. Della stessa edizione avevo già comprato Peter Pan e sapere che ci fosse una collana DELUXE di titoli classici mi entusiasmò moltissimo. Infatti un mio caro amico a Natale mi regalò sia Moby Dick che Frankenstein che lessi alle scuole superiori. Moby Dick non era nella mia wish list dei libri da leggere, ma ci entrò principalmente per quella copertina stupenda. Sul davanti ha disegnata la balena che nella sua maestosità, si immerge nelle profondità marine. Tra le curve delle onde che modellano il corpo della balena intenta ad addentare tra le grandi fauci una nave, vi sono tante piccole stelle che creano un senso di magia.
Sono un po’ timorosa, soprattutto per la mole che non è indifferente; ma la copertina mi ha spinto a desiderare questo grande classico che va assolutamente letto.

4 – Un libro che non hai alcuna intenzione di leggere?

Sono totalmente estranea al mondo di 50 sfumature di grigio. Alcune delle mie amiche l’hanno letto, decantandomi il lato romantico di questa “storia d’amore”. Spero di non offendere nessuno, ma mi sono categoricamente rifiutata di entrare a far parte della massa leggendo questo romanzo. In primis perché reputo che descriverlo come una storia d’amore sia un insulto per tutti quei romanzi che davvero sono un inno all’amore. In secondo luogo, il romanzo nasce come una Fan Fiction sulla saga di Twilight diStephanie Meyer ed io ho una certa repulsione su queste storie/genere. Infatti nella maggior parte dei casi, le Fan Fiction sono scritte in maniera pessima e 50 sfumature di grigio è l’ennesima conferma della regola.

5 – Hai mai saltando alcune pagine o lunghe descrizioni di un libro?

No mai e penso che non accadrà nemmeno in futuro. Ovviamente ci sono stati libri che mi hanno annoiato o altri con delle parti pesanti, ma ho sempre cercato di resistere e proseguire con la lettura. Solo in casi estremi, ho abbandonato definitivamente il romanzo; lasciato in un angolo della cameretta ad attirare polvere, ma parlo di romanzi che mi hanno portato veramente all’estremo e così non è più un piacere la lettura ma diventa una vera e propria tortura.

6 – Qual è il tuo libro preferito per bambini?

Al momento l’unico libro per bambini che ho letto è stato La fabbrica di cioccolato di Roald Dahl. Ne ho molti altri, tra cui Il mago di Oz, Peter Pan, Il giro del mondo in 80 giorni o L’isola del tesoro; ma al momento mi sto dedicando ad altre letture. Non manco mai a prenderne uno che rientra nei classici del genere per bambini, ripromettendomi che prima o poi li dovrò leggere.
La fabbrica di cioccolato mi è piaciuto, ma non come mi aspettavo. Forse dalle alte aspettative dopo la visione del film con Willy Wonka interpretato da un giovane Gene Wilder, il libro sotto certi aspetti l’ho trovato un po’ noioso e prolisso, soprattutto durante le canzoni degli Oompa-Loompa.

La-fabbrica-di-cioccolato-di-Roald-Dahl

7 – Un libro o una serie che sai che rileggerai prossimamente?

tumblr_nsmnhkL87d1ucfbk7o1_500

E’ già da qualche tempo che ci sto pensando e mi piacerebbe molto rileggere l’intera saga di Harry Potter. Quando la lessi la prima volta, ero piccola e molti particolari importanti li ho recepiti con una sorta di superficialità. Vorrei rileggerli con occhi e giudizio più maturi, ma anche per rimmergermi nuovamente nel mondo creato dalla Rowling, riabbracciare Harry, Ron ed Hermione perché al solo pensiero mancano davvero moltissimo.

8 – Qual è il posto più strano dove hai letto?

Sinceramente, non ho una risposta a questa domanda. Principalmente leggo sui mezzi pubblici al mattino diretta al lavoro e la sera lungo la strada verso casa e dopo cena, comodamente accoccolata sul mio letto, con accanto Kira che elemosina coccole. Ma soprattutto leggo quando ne ho davvero il desiderio e non mi costringo mai, perché sennò non è più un piacere.

dw_symbol_by_shadowzelda_43-d77hbwd9 – Un libro che ti piacerebbe leggere sotto le stelle?

Nella mia Wish List vi sono ogni libro inerente alla serie TV di Doctor Who. Al momento nella mia libreria all’appello ci sono: Doctor Who – Toccato da un Angelo, Doctor Who – Shada e Doctor Who – La città della morte; ma sulle avventure del Dottore ci sono davvero una miriade di libri. Sarebbe davvero fantastico poter leggere del Dottore e della sua cabina blu che può viaggiare nel tempo e nello spazio, sotto un cielo stellato… sarebbe proprio come essere accanto a lui, ad ammirare estasiata le meraviglie dell’universo.

10 – Cosa ti piace mangiare leggendo?

Solitamente non mangio molto mentre leggo, in quanto, come ho già detto alla domanda n. 8, mi capita sempre di leggere o sui mezzi pubblici o alla sera dopo cena. Ma se cambio idea, opto per una bevanda calda che la maggior parte delle volte è un thè. Lo trovo rilassante immergersi completamente nella lettura, caldamente coccolati da un thè caldo, soprattutto d’inverno con un bel pigiamone pesante e la coperta di pile.

 floral-line

Passo il testimone a:

Controletture

La Biblionauta

Aliena come te

floral-line

Io come sempre vi abbraccio e vi aspetto al prossimo articolo sui miei consigli per le letture dell’estate.

 

 

PluffaCalderone

Annunci

Informazioni su lastanzadipluffacalderoneblog

Mi chiamo Denise ma già da qualche tempo gli amici hanno iniziato a chiamarmi Pluffa. Inguaribile sognatrice e lettrice compulsiva, ho aperto un blog letterario per condividere la mia più grande passione e per migliorare in ciò che spero, un giorno, diventi il mio futuro.
Digressione | Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...