Stranger Things book Tag

floral-line

Ciao a tutti ragazzi! Oggi vi propongo qui nella mia stanza un nuovo Tag che ho scoperto ieri e che trovo davvero molto simpatico.
Sappiamo tutti, ormai, quanto la nuova serie su Netfilix Stranger Things, abbia spopolato ottenendo grandissimi commenti positivi sia dalla critica che dal pubblico.
Il Tag di oggi riguarda proprio la serie rivoluzione, per cui ringrazio I libri secondo Arianna per avermi dato l’opportunità di condividerlo insieme a voi!
Bene, direi che possiamo iniziare con le domande tutte inerenti alla serie, alle quali dovrò abbinare un libro che secondo me la rispecchia appieno!

floral-line

Epic intro: un libro che ti ha catturato fin dalla prima paginamaxresdefault-1

Tra le miriade di libri, direi che scelgo Half Bad di Sally Green. E’ impossibile non rimanere catturati sin dalle prime pagine; la Green, infatti, introduce il primo capitolo rendendoti realmente il protagonista descrivendo gli eventi in seconda persona singolare, facendoti vivere l’esperienza personalmente.
Ho trovato l’introduzione di questo primo capitolo davvero originale, tanto da farmi divorare in pochi giorni l’intero romanzo.
E poi diciamocelo, il primo volume di Half Bad è davvero fenomenale, una storia fantasy su un mondo magico ma dai tratti dark. Infatti molte scene sono davvero forti e molto crude, ma funzionali per l’intera storia che vede come protagonista Nathan.
Per chi non avesse mai letto Half Bad, eccovi la trama:

half-bad-sally-greenLa Magia esiste, ed è spaccata da una guerra millenaria. Appartenere a un fronte definisce il ruolo di ciascuno nel mondo, garantisce compagni e alleanze; ma soprattutto decide chi sono i nemici, che vanno giustiziati senza rimorso.
Nathan vive in una zona grigia: figlio di una maga Bianca e dell’Oscuro più terribile mai esistito, cresce nella famiglia materna, evitato da tutti, vessato dalla sorellastra, perseguitato dal Concilio che non si fida di lui e anno dopo anno ne limita la libertà, fino a rinchiuderlo in una gabbia.
La stessa guerra che divide il mondo della Magia si combatte nel cuore di Nathan, in perenne bilico tra le due facce della sua anima, che davanti alla dolcezza di Annalise vorrebbe essere tutta Bianca, e invece per reagire alle angherie si fa pericolosamente Nera.
Ma è difficile restare aggrappato alla tua metà Bianca quando non ti puoi fidare della tua famiglia, della ragazza di cui ti sei innamorato, e forse nemmeno di te stesso.

Dungeons & Dragons: un mondo fantastico che ti piacerebbe visitare
69e8de70-33e3-0134-0b01-0629623c6db9.jpg

A questa domanda vi è solo un unica risposta esatta… una sola! Ovviamente il mondo di Harry Potter! Come si fa a non voler passeggiare per le strade di Diagon Alley, sbirciando tra le vetrine dei negozi. Andare da Olivander per vedere da quale bacchetta verrai scelto o
passare da Tiri Vispi Weasly per curiosare tra i vari gadget.
Come non voler prendere l’espresso per Hogwarts e sedersi comodamente in unoharry-potter dei vagoni a fare amicizia con altri piccoli maghi, attendendo la signora del carrello per comprare una Cioccorana e vedere quale grande mago finirà nella tua collezione o per assaggiare le tanto temute Caramelle tutti i gusti + 1.
Arrivare ad Hogwarts e varcare la sala grande per ammirare il famosissimo soffitto incantato  e farsi smistare nella propria casa dal cappello parlante, pregando «Non Seprpeverde», o andare dalla Signora Grassa per comunicarle la parola d’ordine ed entrare finalmente nella sala comune. Partecipare alle lezioni di Difesa contro le arti oscure per affrontare un Molliccio, andare ad una partita di Quidditch o ancora mettersi d’accordo con gli amici per andare a prendere una burrobirra ad Hogsmeade.
Chi non vorrebbe vivere tutto questo?

Squad goals: il tuo gruppo di amici preferito
IMG_0255.PNG

Per non dare sempre le stesse risposte, a questa domanda rispondo con i protagonisti de La principessa sposa di William Goldman, che molti potrebbero conoscere per il famoso film La storia fantastica.
inigo-westley-fezzikTralasciando il fatto che libro/film sono meravigliosi, qui abbiamo dei protagonisti che instaurano un’amicizia a dir poco unica.
Soprattutto tra Inigo, lo spadacino spagnolo in cerca di vendetta per il padre brutalmente tricidato e Fezzik, il gigante buono.
Inizialmente antagonisti dei nostri due protagonisti, Wesley e Bottondoro, diventeranno per loro dei grandi amici, grazie ai quali riusciranno ad incoronare la loro storia d’amore.
Soprattutto tra di loro, Inigo e Fezzik vi sarà un’amicizia sempre in crescita dove si sosterranno a vicenda per le numerose difficoltà a cui andranno incontro.
Eccovi la trama del libro (di cui vi consiglio vivamente il film):

Una giovane, splendida (e un po’ tonta) cavallerizza vede sfumare il proprio sogno d’amore. Il suo biondo scudiero, innamorato quanto lei, ha deciso di punto in bianco di partire per l’America a caccia di fortuna. Chiesta in sposa da un tedioso principe incapace di veri sentimenti e dai propositi poco chiari, accetta nonostante la cosa la ripugni. In effetti, il principe trama contro il regno vicino e la usa come strumento per dichiarare guerra ai rivali. A un passo dalle nozze, sbucano da dietro le quinte tre stranissimi personaggi che rapiscono la principessa sposa. Chi c’è dietro a tutta la faccenda? Inizia una mirabolante serie di peripezie, colpi di scena, intrighi che lasciano senza fiato. L’amore trionfa sovrano, ma trionfano soprattutto divertimento, intelligenza, eccellente scrittura.

Abc’s & Christmas lights: un personaggio mentalmente instabile
2f8dba60-2f4b-0134-0cac-0a0b9a139ea7.jpg

Personalmente ho una simpatia particolare sempre per i Villain di turno e uno dei miei preferiti è bellatrix-lestrange-harry-potter-and-the-deathly-hallows-movie-mobile-wallpaper-1080x1920-12071-3564210928.jpgBellatrix Lestrange, uno dei mangiamorte in Harry Potter. Oltre a far parte dei cattivi, direi che è anche molto mentalmente instabile.
Adora torturare la gente come ci si aspetta da un vero cattivo, specialmente se si tratta di babbani ed ha occhi solo ed esclusivamente per il suo Signore Oscuro, Voldemort.
Oltre ad apprezzarla come personaggio all’interno dei romanzi, adoro come l’attrice Helena Bonham Carter abbia rappresentato il ruolo sui grandi schermi.
Ha un’interpretazione e soprattutto un’epressività incredibili, che mi hanno portato il personaggio tra i miei Villain preferiti.
Nonostante la adori, ovviamente trovo giusta la sua morta all’interno della storia ed il fatto che sia proprio Molly Weasly ad ucciderla rende giustizia alla prematura morte di Fred Weasly.

The Upside Down: un libro totalmente differente rispetto alle tue aspettative
themonsterepisode

Recentemente ho letto un romanzo di cui ho sempre 81ky9C7A40Lsentito parlare bene, sua sul Tubo che sui vari blog che seguo, ma che alla fine mi ha davvero deluso rispetto alle alte aspettative che mi ero fatta. Sto parlando di Raccontami di un giorno perfetto di Jennifer Niven, di cui vi lascio la mia recensione qui.
Come dissi già, la lettura in sé l’ho anche trovata piacevole; ma ciò non toglie il fatto che a parer mio vi sono molte incongruenze e molti aspetti e soprattutto personaggi, sono stati costruiti e caratterizzati male.
Mi è davvero dispiaciuto, perchè il romanzo ha vinto anche il premio Mare di libri ed è stato nominato come miglior Young Adult su Goodreads, quindi mi aspettavo sicuramente di meglio.

Mad scientists: un distopico con il governo peggiore

rbhek03szf5yt8dffbru

Assolutamente 1984 di George Orwell. Se non avete mai letto questo classico della distopia, ecco qualche dritta su questo “fantastico” governo:
la società è controllata da un unico partito basato su un socialismo estremo, dove il dittatore è il Grande Fratello che però nessuno ha mai visto di persona. I cittadini vengono costantemente tenuti sotto controllo dalla Psicopolizia, costituita prettamente da poliziotti paramilitari. La storia, i libri ed i giornali vengono modificandoti da degli esperti,tumblr_m8rgelqNEF1qek177o1_400.png come nel caso di Winston il nostro protagonista, in modo da renderli “veritieri”.
La popolazione è “costretta” a partecipare ai “Due minuto d’odio”, ovvero una pratica dove ci si riunisce davanti ad un teleschermo che proietta immagini di guerra e numerose altre sequenze studiate appositamente per coinvolgere gli spettatori, accompagnate da suoni e rumori fastidiosi, scatenando l’odio della gente, che saltuariamente lancia oggetti contro il teleschermo. Il governo con questa pratica, alimenta l’aggressività dei cittadini creando a loro insaputa un capro espiatorio su cui gettare tutte le colpe delle difficoltà della loro vita quotidiana. I “due minuti d’odio” diventa così importanti per mantenere il controllo sul popolo. Inoltre questo rigido regime non ammette relazioni sessuali che non abbiano altro scopo che la procreazione. Tutti gli obiettori e traditori, vengono rapiti e sottoposti a un programma di tortura fisica e psicologica da parte del Grande Fratello.
Fatta questa introduzione, non fatevi spaventare dalle apparenze! Il governo è effettivamente crudele, ma il romanzo è fantastico, un must per il genere distopico da non farsi sfuggire.

Demogorgon: una creatura che non vorresti mai vedere uscire dal muro di casa tua
stranger-things-demogorgon-pic

Sicuramente uno spirito Vacuo de La casa per bambini speciali di Miss Peregrine. Un mostro che assume sembianze umane, ma che in realtà dalla bocca fuoriescono numerosi tentacoli viscidi e pericolosi.
Mentre leggevo il romanzo di Ransom Riggs, le immagini al suo interno mi hanno davvero aiutato con l’immaginazione dei bambini dotati di poteri speciali e soprattutto con gli spiriti vacui che minacciano la loro esistenza.
Per chi non avesse mai letto questo libri, di cui tra poco uscirà il film diretto da Tim Burton, ecco la trama:

14456908_10210586807567713_2077016700_oQuali mostri popolano gli incubi del nonno di Jacob, unico sopravvissuto allo sterminio della sua famiglia di ebrei polacchi? Sono la trasfigurazione della ferocia nazista? Oppure sono qualcosa d’altro, e di tuttora presente, in grado di colpire ancora? Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l’oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all’orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni. O se, invece, contenevano almeno un granello di verità, come sembra testimoniare la strana collezione di fotografie d’epoca che Abraham custodiva gelosamente. Possibile che i bambini e i ragazzi ritratti in quelle fotografie ingiallite, bizzarre e non di rado inquietanti, fossero davvero, come il nonno sosteneva, speciali, dotati di poteri straordinari, forse pericolosi? Possibile che quei bambini siano ancora vivi, e che – protetti, ma ancora per poco, dalla curiosità del mondo e dallo scorrere del tempo – si preparino a fronteggiare una minaccia oscura e molto più grande di loro?

Cliffhanger ending: un libro con un finale mozzafiato
upside-down-stranger-things

Anche se dopo i recenti avvenimenti dell’incontro a Milano presso la Rizzoli, non provo più molta simpatia o stima per questa autrice, a quest’ultima domanda risponderò con Allegiant_piattol’ultimo volume della saga di Divergent, ovvero Allegiant di Veronica Roth.
Sperando di non fare spoiler a nessuno, dato che ormai il libro è uscito da parecchio, non mi aspettavo la morte di Tris alla fine delle vicende.
Arrivata al punto in cui lei si trova nel laboratorio e respira il gas mortale, dentro di me pensavo che tanto si sarebbe sicuramente salvata, ma andando avanti con i capitoli il personaggio di Tris non rientrava in scena e pian piano capii la triste realtà.
Nonostante il tragico evento, ho comunque trovato funzionale la sua morte ai fini della storia e anche più che giusta; a differenza di molti fan che hanno addirittura firmato una petizione per avere un finale alternativo con Tris e Quattro felicemente insieme. Assurdo!

floral-line

Siamo arrivati alla fine di questo Tag ragazzi! Spero davvero che vi sia piaciuto, fatemi sapere le vostre risposte che sono sempre molto curiosa! 🙂
Vi abbraccio, come sempre

PluffaCalderone

Annunci

Informazioni su lastanzadipluffacalderoneblog

Mi chiamo Denise ma già da qualche tempo gli amici hanno iniziato a chiamarmi Pluffa. Inguaribile sognatrice e lettrice compulsiva, ho aperto un blog letterario per condividere la mia più grande passione e per migliorare in ciò che spero, un giorno, diventi il mio futuro.
Digressione | Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Stranger Things book Tag

  1. Melisandre ha detto:

    Bellissimo tag e davvero bello anche Stranger Things! Io ho adorato lo scienziato, Brenner, se non ricordo male. *_*

    Piace a 1 persona

  2. alessandra scifoni ha detto:

    Anche io ho amato questa serie e il tag è davvero carino, belle anche le tue risposte! Scusa se sono curiosa come una bertuccia, ma che è successo alla Rizzoli con l’autrice Veronica Roth?

    Piace a 1 persona

    • Grazie mille Alessandra! 🙂
      Ma figurati, mica è un segreto 😂
      Praticamente lei è venuta a Milano per fare un firmacopie alla Rizzoli, solo che non si aspettavano molta gente ed invece eravamo più di mille in fila! Non c’erano transenne quindi molti furboni hanno oltrepassato la fila! Avevano comunicato che Veronica sarebbe rimasta anche oltre alla chiusura per ultimare le copie ed invece ad un certo punto si è stufata e se n’è andata! Io sì ci sono rimasta male ma c’erano alcune ragazzine, molto più piccole rispetto a me, che addirittura hanno pianto vedendosi rifiutate da uno dei loro idoli ma lei nonostante le proteste non è uscita! L’ho trovato un comportamento davvero scorretto verso quei fan che hanno contribuito a renderti così famosa!

      Mi piace

  3. ariannabooklover ha detto:

    Bellissimo tag e soprattutto belle risposte, grazie per averlo rifatto è stato molto interessante scoprire le tue risposte 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...