Salone Internazionale del Libro di Torino

Salone-del-Libro-2016-765x510

floral-line

E’ da poco che ho aperto il Blog e la pagina Facebook, come sapete è stato un passo importante a cui stavo pensando da diverso tempo. Da quando finalmente mi sono buttata a capo fitto in questo progetto, tutto è cambiato.  La pagina cresce giorno per giorno e vedere che vi interessate alle cose che timidamente condivido con voi, mi emoziona e nello stesso tempo mi dona una nuova carica, un sostegno che mi spinge a proseguire dando sempre il massimo.

Di recente ho iniziato anche una collaborazione con alcune case editrici per la lettura di romanzi e la loro recensione. Nonostante il mio blog, sotto certi aspetti, oserei dire che sia ancora acerbo, ho ricevuto alcune proposte che hanno alimentato la mia aspirazione di poter effettivamente lavorare in questo campo. Non fraintendetemi, sono perfettamente cosciente che ogni cosa ha bisogno del suo tempo e delle sue attenzioni, ma sapete come si dice: se vuoi difenderti dai sogni, realizzali.

salone-internazionale-del-libro-di-torino-io--L-EqptCE

Tra queste case editrici, vi è la DeAgostini, la quale lunedì scorso mi ha sorpreso
inviandomi per email un invito ad un incontro tra Blogger, da loro organizzato, al Salone
Internazionale del Libro di Torino. Penso che possiate immaginare l’immensa emozione che ho provato solamente leggendo l’invito… il mio piccolissimo blog richiesto al Salone, considerato la più grande libreria italiana, direttamente dalla DeAgostini Editore. Nonostante i pochissimi giorni di organizzazione, ho accettato immediatamente l’invito armata di un gran entusiasmo. Nulla poteva fermarmi, non le poche ore di sonno o il lungo viaggio in treno, alle 11.00 ero di fronte allo stand della DeA, circondata da altre blogger.

13239991_852642234847741_4021549088778080770_nL’accoglienza è stata unica: un benvenuto ricco di sorrisi calorosi e disponibilità verso le nostre domande e curiosità. Le altre blogger invitate hanno reso il tutto ancora più speciale ed indimenticabile. Vi sono state scambio di opinioni e curiosità sugli eventi vari del Salone, tutto con estrema gentilezza. Il signor Riccardo, con il quale mi sono scambiata le email dell’invito, ci ha messe tutte a proprio agio complimentandosi per il nostro lavoro ed impegno e volendo immortalare l’incontro. Nonostante avessero davvero molto da fare e numerose persone che si aggiravano curiose presso il loro stand, sono stati tutti molto gentili e pazienti con noi blogger affamate di domande e curiosità, su cui poi poter scrivere.

Finito l’incontro, ho approfittato del resto della giornata per girare tra gli stand del Salone 13238875_10154954022093881_5115602517352326929_ne farmi conoscere da numerose case editrici, le quali sono state tutte molto gentili accettando volentieri i miei contatti per delle future collaborazioni. Infatti è proprio la disponibilità che mi hanno dimostrato che mi ha piacevolmente colpita, nonostante non abbia un blog con migliaia di followers. Ripenso con un sorriso, ad esempio, ad un espositore della Fanucci Editore, che non appena mi ha sentita dire che sono una blogger mi ha voluta conoscere meglio e dedicarmi del tempo prezioso, nonostante allo stand ci fosse un mare di gente in gran movimento.

13178594_10154225447328724_7908364663479669501_nInutile dire quanto questo evento sia fantastico, per un topo da biblioteca è la tana ideale! Non solo si è circondati da libri di ogni genere e persone che condividono la tua stessa passione, ma il Salone ospita anche numerosi Autori che si rendono disponibili alle domande dei fan o ai firma copie. Tra questi, ho avuto modo di vedere di persona Zero Calcare che, per chi non lo conoscesse, è un famoso fumettista italiano. Di recente ho letto sul web degli incontri che Zero ha tenuto in varie parti di Italia e notizia dopo notizia, il mio rispetto nei confronti di questo grande artista è cresciuto notevolmente. Infatti il fumettista è famoso per la dedizione che riserva ai suoi fan, rimanendo anche fino a notte inoltrata per soddisfare le richieste di tutti durante i suoi firma copie! E proprio al Salone, presso lo stand della Bao Publishing, era intento a creare i suoi richiestissimi disegnetti mentre scambiava due chiacchiere con chi attendeva pazientemente in fila. Unico.

Mi hanno anche piacevolmente stupito i numerosi stand dedicati alle letture per bambini; un modo per farli interagire con il fantastico mondo libresco che tutti noi amiamo. Dai libri colmi di immagini colorate, a quelli con storie di avventure con protagonista qualche simpatico e strambo animale. E’ davvero importante che sia stato dato spazio ai bambini, in quanto la lettura gioca davvero un ruolo fondamentale per la formazione.
Quando ormai la stanchezza ha vinto su di me, mi sono trascinata a malincuore verso l’uscita e recata presso l’hotel dove ho alloggiato per una notte.

1936271_237627103269003_9130323883702457866_n

floral-line

Questo weekend, non è stato solo all’insegna del Salone, ma ho approfittato del mio breve ed intenso soggiorno per visitare la famosa mostra: Van Gogh Alive.                                      Van Gogh è da sempre il mio pittore preferito e quindi non potevo assolutamente perdere quest’occasione. 134058634-03d8d959-dfbf-45fc-91ef-b2585fa82b77Quando in un progetto vi sono la passione e soprattutto la voglia di fare, si vede! Un viaggio unico tra le sensazioni e attimi della vita dell’artista, accompagnate ovviamente dai suoi quadri e da dolci musiche di sottofondo che rendono quasi tangibili le sue emozioni. Un percorso davvero interessante, un mix fatto di filmati da poter vedere in completo relax, sdraiandosi ad esempio sui morbidi pouf disposti per la stanza o immergersi della lettura di ogni singolo quadro, dipinti in vari momenti della vita dell’artista. Per i più intraprendenti, vi era anche la possibilità di poter seguire il tutorial di disegno sullo stile unico dei soggetti presenti nei quadri di Van Gogh. Nulla da dire, se non che questa mostra è davvero spettacolare. La conclusione perfetto di un weekend unico.

Van-Gogh-Alive-3-653x435

Questo è stato il primo anno al quale ho partecipato al Salone, ma sicuramente non sarà l’ultimo. La felicità che ho provato, conoscendo persone nuove e ricevendo approvazioni da editori, non ha paragoni e la stanchezza che mi ha travolto una volta sprofondata sul letto dell’hotel, è stata la più dolce e rilassante di sempre.

PluffaCalderone

2 risposte a Salone Internazionale del Libro di Torino

  1. Ciao! Ho visto che hai cominciato a seguire il mio blog così sono venuta a curiosare qui! Scrivi dei bellissimi articoli e il tuo blog mi piace molto!
    Questo articolo sul Salone Interazione del Libro poi mi ha fatto rimpiangere di non esserci potuta andare.. 😂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...